Iran, il regista Saeed Roustayi condannato a 6 mesi di carcere

Il regista iraniano Saeed Roustayi è stato condannato a sei mesi di carcere in Iran per aver presentato il suo film al festival di Cannes.

Un tribunale iraniano ha condannato a sei mesi di carcere il regista Saeed Roustayi per aver presentato il suo film Leila e i suoi fratelli al festival di Cannes del 2022 senza l’autorizzazione del governo. 

Condannato anche il produttore del film, Javad Noruzbegi: i due sono accusati di «contribuire alla propaganda dell’opposizione al sistema islamico».

Il direttore della Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica della Biennale di Venezia, Alberto Barbera ha espresso la sua opinione sulla vicenda:

“La repressione in Iran non conosce soste. Il regista Saeed Roustaee è stato condannato a sei mesi di prigione e cinque anni d’interdizione a girare nuovi film per aver contribuito con il suo film alla propaganda anti Islamica. 

Saeed è uno dei migliori e più promettenti giovani registi del suo paese. 

A Venezia nel 2019 fece scalpore il suo secondo film ‘Metri she’s va nim’ (Sei milioni e mezzo), mentre a Cannes 2022 s’impose con ‘Baradan-e Leila’ (Leila e i suoi fratelli). 

Stiamo organizzando un flash-mob da tenersi sul tappeto rosso di Venezia 2023 a sostegno delle donne e della popolazione iraniana che lottano per il riconoscimento dei propri diritti. 

A seguire..”

Non perdete gli articoli de I Soliti Cinefili, restate sintonizzati sui nostri canali social per tutte le news, le curiosità e gli aggiornamenti sulla settima arte.

Luca Zeppilli
[email protected]

Sono il fondatore de I Soliti Cinefili. Un progetto, nato dalla grande passione per il cinema che ad oggi mi ha portato ad ampliare le interazioni in questa community a disposizione di ogni utente. La mia passione per il cinema nasce un po’ per caso: semplicemente guardando un film dopo l’altro con immediata opinione e voto al termine visione. Con il passare del tempo la mia concezione per la settima arte è completamente cambiata, portandomi a puntare all’obiettivo di diventare un critico cinematografico. Obiettivo che ho raggiunto nel 2024 entrando a far parte del Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani. Nel corso degli anni ho partecipato a numerose anteprime nazionali ed eventi, tra cui il Lucca Film Festival dove ho svolto l’incarico di Giurato Stampa nell’edizione 2022 e nell’edizione 2023. Inoltre, sono ospite tutti i giovedì alle 22:30 al programma radiofonico Suite 102.5 su RTL 102.5 e tutte le domeniche alle 16:30 al programma LaB - Lo Spazio delle idee a cura di Beatrice Silenzi su Radio Linea N°1.

Promo main sponsor