Festa della mamma: 10 film per celebrare le mamme nel cinema 

Da Mamma Mia! a La prima cosa bella, andiamo a scoprire 10 film da vedere e rivedere per la festa della mamma.

Come ogni anno, la seconda domenica di Maggio si celebra la festa della mamma: una giornata interamente dedicata alle donne che ci hanno cresciuto e dato la vita. La mamma è sempre la mamma e andrebbe celebrata ogni giorno ma spesso dimentichiamo di farlo dando per scontato la sua presenza: dimentichiamo di ringraziarla, abbracciarla e mostrare il nostro affetto nei suoi confronti, così la seconda domenica di Maggio è l’occasione giusta per farlo e condividere con loro un momento speciale. 

Nel corso degli anni, abbiamo visto attraverso la settima arte molte figure materne che spesso ci hanno fatto emozionare e immedesimare; abbiamo visto pellicole con duri rapporti tra madri e figli e film fatti di legami riallacciati dopo anni. Oggi, cogliamo l’occasione per rivivere 10 film da vedere (o rivedere) per celebrare la festa della mamma.

LO SPECCHIO DELLA VITA

Remake del film di John M. Stahl del 1934, Lo specchio della vita è uno di quei film che non può mancare nella vostra lista. La pellicola diretta da Douglas Sirk racconta una storia fatta di conflitti razziali, amori e rimorsi. 

MAMMA ROMA

Un classico indimenticabile del cinema italiano diretto da Pier Paolo Pasolini con la grandissima Anna Magnanicome protagonista. Il film racconta la storia di una prostituta che decide di cambiare vita per amore del figlio. Le cose si complicheranno dato che il figlio non riuscirà a perdona il passato del donna.

VOGLIA DI TENEREZZA

Diretto da James L. Brooks nel 1983 e basato sul romanzo Larry McMurtryVoglia di Tenerezza racconta la contrapposizione tra Aurora e sua figlia Emma. Una pellicola che tocca il difficile rapporto tra madre e figlia, capace di alternare la commedia al dramma.

MAMMA MIA!

Probabilmente uno dei film più popolari quando si cerca una pellicola sul rapporto madre-figlia. La giovane Sophie è cresciuta con una mamma single e indipendente, interpretata da Maryl Streep. La ragazza sta per sposarsi e sente il bisogno di scoprire l’identità del padre. Un musical che trascina lo spettatore grazie anche alle musiche degli ABBA.

LA PRIMA COSA BELLA

Commedia-drammatica diretta da Paolo Virzì con Micaela RamazzottiValerio Mastandrea e Stefania SandrelliLa prima cosa bella ripercorre la relazione tra una giovane mamma e suo figlio in due archi temporali. La riconciliazione con la protagonista ormai anziana e malata dona al film un finale emozionante e intenso. Tra i migliori lungometraggi italiani nel rapporto madre-figlio.

ROOM

Ispirato ad una storia vera, il caso Fritzl, un episodio di cronaca nera avvenuto nella cittadina austriaca di Amstetten, Room fa rivivere le tragiche vicende di una donna e suo figlio imprigionati per cinque lunghi anni in una piccola stanza senza finestre. Quando riusciranno ad uscire e condannare l’uomo che li ha imprigionati, il ritorno alla libertà non sarà per nulla semplice. Un dramma reale che complisce allo stomaco. Protagonista del film la straordinaria Brie Larson.

CHANGELING

Diretto da Clint Eastwood con Angelina Jolie nel ruolo della protagonista, Changeling si basa su eventi realmente accaduti a Los Angeles nel 1928, quando alla scomparsa del figlio, la polizia riporta alla donna un altro bambino. Una pellicola che racconta l’incredibile forza di una mamma capace di andare contro ogni cosa per riavere a casa il suo vero figlio.

LION – LA STRADA VERSO CASA

Il film racconta la vera storia di Saroo, un bambino indiano di cinque anni che si perde nella stazione ferroviaria di Calcutta senza più riuscire a far ritorno a casa. Adottato da una famiglia benestante australiana, all’età di 27 anni il ragazzo decide di partire e ritrovare la sua famiglia biologica. Un grande Dev Patel affiancato da Nicole Kidmanper una pellicola emozionante assolutamente da vedere.

VENUTO AL MONDO

Diretto da Sergio Castellitto e tratto dal romanzo di Margaret Mazzantini, il film con Penelope CruzEmile Hirsch e un giovanissimo Pietro Castellitto racconta la maternità, il dolore e gli orrori della guerra di Sarajevo. Una pellicola dura da digerire. 

MOMMY

Al quinto lungometraggio in carriera, Xavier Dolan porta in scena un film sull’amore e sul conflitto di una madre nei confronti di suo figlio ribelle affetto da deficit di attenzione. Il risultato è una pellicola potentissima, violenta e riflessiva. Tra i migliori di quella stagione.

Non perdete gli articoli de I Soliti Cinefili, restate sintonizzati sui nostri canali social per tutte le news, le curiosità e gli aggiornamenti sulla settima arte.

Luca Zeppilli
[email protected]

Sono il fondatore de I Soliti Cinefili. Un progetto, nato dalla grande passione per il cinema che ad oggi mi ha portato ad ampliare le interazioni in questa community a disposizione di ogni utente. La mia passione per il cinema nasce un po’ per caso: semplicemente guardando un film dopo l’altro con immediata opinione e voto al termine visione. Con il passare del tempo la mia concezione per la settima arte è completamente cambiata, portandomi a puntare all’obiettivo di diventare un critico cinematografico. Obiettivo che ho raggiunto nel 2024 entrando a far parte del Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani. Nel corso degli anni ho partecipato a numerose anteprime nazionali ed eventi, tra cui il Lucca Film Festival dove ho svolto l’incarico di Giurato Stampa nell’edizione 2022 e nell’edizione 2023. Inoltre, sono ospite tutti i giovedì alle 22:30 al programma radiofonico Suite 102.5 su RTL 102.5 e tutte le domeniche alle 16:30 al programma LaB - Lo Spazio delle idee a cura di Beatrice Silenzi su Radio Linea N°1.

Promo main sponsor