L’incidente: la recensione del film in concorso al Lucca Film Festival 2023

L’undicesimo lungometraggio presentato in concorso durante il Lucca Film Festival 2023 è L’incidente, opera prima di Giuseppe Garau con Giulia Mazzarino. 

Unico film italiano in concorso, e primissimo film del nostro paese ad essere presentato al Lucca Film FestivalL’incidente è prodotto e distribuito da Storia del Fantasma con la produzione esecutiva di Cristina Trio.

Nel cast Giulia Mazzarino, Anna Coppola, Toni Pandolfo, Nathalie Bernardi, Alice Dente, Elena Savio e Betani Mapunzo.

La sinossi del film:

Marcella (interpretata da Giulia Mazzarino) è una donna che sta perdendo tutto: lavoro, marito, e anche sua figlia a seguito di un incidente d’auto per una sua distrazione al volante.

La sua vita è in frantumi, così decide di acquistare un carro attrezzi con la speranza di sopravvivere al suo destino guadagnando qualcosa per mantenersi.

Marcella è una donna gentile, buona, ingenua e questo modo di fare la metterà in serie difficoltà in un mondo dominato “da squali.”

Dopo essere stata attaccata per i suoi modi di farsi nuovi clienti, ferita e ferma ad un semaforo, si ritrova tra le mani un oggetto che metterà in discussione se stessa dandogli l’opportunità di risolvere tutti i suoi problemi.

Girato in 16mm e completamente all’interno del mezzo di trasporto, l’opera prima di Giuseppe Garau è una pellicola originale, bizzarra e rara per il nostro cinema.

Lo stesso Giuseppe Garau ha dichiarato durante l’intervista:

“Mi ha divertito girare un film con dei limiti stilistici, muovermi dentro questo limiti, lo trovo principalmente divertente invece di girare un film tradizionale.”

L’evolversi delle situazioni, mostreranno un certo cambiamento nei confronti di Marcella: la sua purezza e innocenza sarà sovrastata (anche ingenuamente) da fatti orribili, frutto di una corruzione che non le lascia scampo.

Giulia Mazzarino, interprete di Marcella, ha espresso la sua opinione in merito delle scelte delle protagonista:

“Mi sono chiesta fin da subito: «cosa avrei fatto io in quella situazione?»

È paradossale quello che le accade;

Marcella ha una grande capacità di lettura, vive in un mondo tutto suo, un mix tra il sogno e la vita vera.”

La regia, con la macchina da presa all’interno dell’auto prima, e del carro attrezzi successivamente, può annoiare date le poche inquadrature ma la scelta insolita a mio parere è una grande nota di merito per l’audacia del regista.

Nonostante il film possa mostrare alcuni difetti, più che leciti visto l’esordio.

In conclusione, L’incidente è un prodotto insolito per il nostro cinema.

Audace, bizzarro: un esperimento notevole.

★ ★ ★ 

Luca Zeppilli
isoliticinefili@gmail.com

Sono il fondatore de I Soliti Cinefili. Un progetto, nato dalla grande passione per il cinema che ad oggi mi ha portato ad ampliare le interazioni in questa community a disposizione di ogni utente. La mia passione per il cinema nasce un po’ per caso: semplicemente guardando un film dopo l’altro con immediata opinione e voto al termine visione. Con il passare del tempo la mia concezione per la settima arte è completamente cambiata, portandomi a puntare all’obiettivo di diventare un critico cinematografico. Obiettivo che ho raggiunto nel 2024 entrando a far parte del Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani. Nel corso degli anni ho partecipato a numerose anteprime nazionali ed eventi, tra cui il Lucca Film Festival dove ho svolto l’incarico di Giurato Stampa nell’edizione 2022 e nell’edizione 2023. Inoltre, sono ospite tutti i giovedì alle 22:30 al programma radiofonico Suite 102.5 su RTL 102.5 e tutte le domeniche alle 16:30 al programma LaB - Lo Spazio delle idee a cura di Beatrice Silenzi su Radio Linea N°1.

Promo main sponsor