Oscar 2024: La Francia non sceglie Anatomie d’une chute! Sorpresa nella selezione

The Taste of Things: è questo il titolo del film scelto per rappresentare la Francia agli Oscar 2024 nella categoria Miglior Film Internazionale

The Taste of Things (titolo originale La Passion de Dodin Bouffant) é un film diretto da Tran Anh Hùng, regista Franco-vietnamita che ci racconta di una storia d’amore ambientata in Francia nel 1885 tra lo chef di spicco Dodin Bouffant, interpretato da Benoît Magimel e la sua cuoca personale Eugénie, interpretata da Juliette Binoche, dalla quale vengono fuori piatti talmente deliziosi che conquistano gli chef più famosi del mondo.

Quando la cuoca mostra qualche dubbio riguardo al matrimonio, Dodin prende una decisione del tutto inaspettata e fa una cosa mai fatta prima, ovvero, cucinare per lei.

Un film semplice solo nell’aspetto, una celebrazione della semplicità e della felicità domestica che però é stato molto apprezzato, tanto da aver vinto miglior regia a Cannes.

La scelta comunque é molto sorprendente, considerato che Anatomie d’une chute è stato non solo il film vincitore della 76esima edizione del Festival di Cannes ma é stato anche acclamato dalla critica mondiale.

Certo, dobbiamo anche considerare però, che la regista Justine Triet si era messa “in mostra” per il suo duro discorso d’accettazione della Palma, nel quale aveva duramente attaccato il governo per la riforma sulle pensioni e per aver distrutto «l’eccezione culturale» francese.

Sicuramente i due film sono molto diversi, tanto che ci mettono difronte a due tipologie opposte della coppia e della famiglia.

Da una parte, troviamo il racconto di una vita serena e rassicurante e dall’altra un ambiente pieno di inquietudini. 

Forse proprio per questo non é stato scelto il film, anche se sulle ragioni di questa decisione al momento si possono solo fare delle ipotesi, forse la trama di Anatomie d’une chute, che cerca di ricostruire le ragioni di una caduta, con il dubbio di trovarsi davanti a una casualità o a un gesto suicida, è stato giudicato troppo tagliente per la competizione d’oltreoceano, e si è pensato che The Taste of Things avrebbe potuto avere più chance per entrare nella cinquina e aggiudicarsi l’ambita statuetta.

Solo il tempo potrà dirci se la scelta è stata quella giusta.

Non perdete gli articoli de I Soliti Cinefili, restate sintonizzati sui nostri canali social per tutte le news, le curiosità e gli aggiornamenti sulla settima arte.

Luca Zeppilli
isoliticinefili@gmail.com

Sono il fondatore de I Soliti Cinefili. Un progetto, nato dalla grande passione per il cinema che ad oggi mi ha portato ad ampliare le interazioni in questa community a disposizione di ogni utente. La mia passione per il cinema nasce un po’ per caso: semplicemente guardando un film dopo l’altro con immediata opinione e voto al termine visione. Con il passare del tempo la mia concezione per la settima arte è completamente cambiata, portandomi a puntare all’obiettivo di diventare un critico cinematografico. Obiettivo che ho raggiunto nel 2024 entrando a far parte del Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani. Nel corso degli anni ho partecipato a numerose anteprime nazionali ed eventi, tra cui il Lucca Film Festival dove ho svolto l’incarico di Giurato Stampa nell’edizione 2022 e nell’edizione 2023. Inoltre, sono ospite tutti i giovedì alle 22:30 al programma radiofonico Suite 102.5 su RTL 102.5 e tutte le domeniche alle 16:30 al programma LaB - Lo Spazio delle idee a cura di Beatrice Silenzi su Radio Linea N°1.

Promo main sponsor