Past Lives: la recensione dell’opera prima di Celine Song

Presentato in anteprima mondiale al Sundance Film Festival nel Gennaio del 2023, Past Lives è una piccola meraviglia di questa stagione cinematografica che ha conquistato critica e pubblico in tutto il mondo.

Diretto dalla regista esordiente Celine Song, Past Lives racconta la storia di Na Youn (Greta Lee) e Hae Sung (Teo Yoo), due amici d’infanzia profondamente legati che si separano quando la famiglia di Nora emigra dalla Corea del Sud in Canada. 

I due si ritroveranno dopo due decenni a New York, dove vivranno una settimana cruciale in cui si confronteranno sulle scelte che hanno segnato per sempre le loro vite.

Il film è tratto da una vicenda realmente accaduta alla regista; una sera di qualche anno fa, Celine Song si ritrovò seduta in un bar tra due uomini provenienti da periodi molto diversi della sua vita. Uno era suo marito di New York, l’altro il suo amore d’infanzia, che era venuto dalla Corea per visitare la città. 

In quel bar, nel ruolo sia di traduttrice che di intermediaria, Song ha avuto la strana sensazione di attraversare due dimensioni alternative, fondendole in una sola.

Le parole di Celine Song:

Ero seduta lì tra questi due uomini che mi amavano in modi diversi, in due lingue diverse e due culture diverse. E io ero l’unico motivo per cui questi due uomini parlavano tra loro; C’è qualcosa di quasi fantascientifico in questo. Ti senti come qualcuno che può trascendere la cultura, il tempo, lo spazio e la lingua.”

Dopo le prime sequenze d’infanzia, Celine Song con un salto temporale di dodici anni ci mostra l’adulta Na Youn, ora con il nome di Nora, che sta studiando per diventare un drammaturgo a New York; Un po’ per caso, mentre è al telefono con sua madre, ricorda Hae Sung e scopre che il ragazzo l’ha cercata su Facebook.

Da quel momento, i due giovani si ritroveranno e daranno vita ad una serie di conversazioni su Skype, con ricordi agrodolci e momenti di dolcezza; con il passare le settimane, cresce la frequenza e cresce l’intimità delle conversazioni.

Nora, sente però che sta perdendo l’attenzione per il suo obiettivo e sente soprattutto che si sta innamorando di un ragazzo che esiste solo su uno schermo. 

Le vite di Nora e Hae si alterneranno tra alti e bassi, momenti malinconici e spiritualità fino al tanto atteso incontro tra i due.

Greta Lee, attrice statunitense nota per la serie televisiva The Morning Show, mostra tutto il suo talento regalando la miglior interpretazione della sua carriera.

La performance dolorosa e allo tempo matura di Lee, si trasforma con l’evoluzione della stessa protagonista del film.

La grande capacità di Past Lives è la naturalezza in cui si svolgono le scene; È un esordio che consacra l’autrice tra le promesse più importanti dei prossimi anni. Celine Song dirige con eleganza un dramma dalle parole non dette, dalle emozioni difficili da spiegare; Un film genuino e di rara sensibilità.

★ ★ ★ ★ ½

Luca Zeppilli
[email protected]

Sono il fondatore de I Soliti Cinefili. Un progetto, nato dalla grande passione per il cinema che ad oggi mi ha portato ad ampliare le interazioni in questa community a disposizione di ogni utente. La mia passione per il cinema nasce un po’ per caso: semplicemente guardando un film dopo l’altro con immediata opinione e voto al termine visione. Con il passare del tempo la mia concezione per la settima arte è completamente cambiata, portandomi a puntare all’obiettivo di diventare un critico cinematografico. Obiettivo che ho raggiunto nel 2024 entrando a far parte del Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani. Nel corso degli anni ho partecipato a numerose anteprime nazionali ed eventi, tra cui il Lucca Film Festival dove ho svolto l’incarico di Giurato Stampa nell’edizione 2022 e nell’edizione 2023. Inoltre, sono ospite tutti i giovedì alle 22:30 al programma radiofonico Suite 102.5 su RTL 102.5 e tutte le domeniche alle 16:30 al programma LaB - Lo Spazio delle idee a cura di Beatrice Silenzi su Radio Linea N°1.

Promo main sponsor