Dos Estaciones: La recensione del film in concorso al Lucca Flm Festival 2022!

María García (interpretata da Teresa Sanchez) è la proprietaria di Dos Estaciones, una fabbrica di tequila che lotta per rimanere a galla.

Dos Estaciones è l’ultimo stabilimento di tequila di proprietà messicana negli altopiani di Jalisco, il resto si è piegato a società straniere. 

Maria, era un tempo una delle persone più ricche della città, ma con il passare degli anni la sua situazione finanziaria è diventata insostenibile.

Le grandi spese e una terribile inondazione inaspettata causeranno danni all’azienda e Maria sarà costretta a tutto per salvare l’economia e l’orgoglio della sua terra. 

Questo è “Dos Estaciones”, film diretto da Juan Pablo Gonzàlez e scritto dallo stesso regista insieme Ana Isabel Fernández e Ilana Coleman.

La narrativa del film calza perfettamente con le immagini mostrate, va quindi elogiato il lavoro della sceneggiatura, ben scritta e mai banale.

La fotografia e il montaggio sono tecnicamente perfetti.

I colori e le luci della fotografia a cura di Gerardo Guerra, non spiccano per originalità, ma per l’eleganza che riempie gli occhi dello spettatore.

La regia di Juan Pablo Gonzàlez non fa che chiudere il perfetto cerchio tecnico della pellicola.

Teresa Sanchez, nel ruolo di Maria è la ciliegina sulla torta: i suoi sguardi, i suoi silenzi e la sua responsabilità come ultima proprietaria messicana superstite dopo generazioni, viene percepita dal pubblico in sala e fanno male come un pugno allo stomaco.

Teresa Sanchez in una scena del film

“Dos Estaciones” è un film potente, elegante, con una narrativa che si adatta perfettamente alle immagini.

Meraviglioso.

★ ★ ★ ★ ½

Non perdete gli aggiornamenti de I Soliti Cinefili, restate sintonizzati sui canali social per tutte le news e le curiosità sul Lucca Film Festival 2022.

Luca Zeppilli
[email protected]

Sono il fondatore de I Soliti Cinefili. Un progetto, nato dalla grande passione per il cinema che ad oggi mi ha portato ad ampliare le interazioni in questa community a disposizione di ogni utente. La mia passione per il cinema nasce un po’ per caso: semplicemente guardando un film dopo l’altro con immediata opinione e voto al termine visione. Con il passare del tempo la mia concezione per la settima arte è completamente cambiata, portandomi a puntare all’obiettivo di diventare un critico cinematografico. Obiettivo che ho raggiunto nel 2024 entrando a far parte del Sindacato Nazionale dei Critici Cinematografici Italiani. Nel corso degli anni ho partecipato a numerose anteprime nazionali ed eventi, tra cui il Lucca Film Festival dove ho svolto l’incarico di Giurato Stampa nell’edizione 2022 e nell’edizione 2023. Inoltre, sono ospite tutti i giovedì alle 22:30 al programma radiofonico Suite 102.5 su RTL 102.5 e tutte le domeniche alle 16:30 al programma LaB - Lo Spazio delle idee a cura di Beatrice Silenzi su Radio Linea N°1.

Promo main sponsor